Didattica a distanza, i rischi per bambini e ragazzi

Secondo l’associazione CIAI, i rischi della didattica a distanza sarebbero vari e seri. Per questo motivo ha inviato una sollecitazione all’Autorità Garante per l’infanzia e l’adolescenza Carla Garlatti.

La modalità della Didattica a distanza è stata adottata nelle scuole durante l’emergenza del lockdown ed è risultata molto utile perché ha dato la possibilità a tanti alunni di mantenere un minimo contatto. Però adesso il rischio è che possa diventare una modalità sostitutiva della presenza in classe.

A lanciare l’allarme è stata l’associazione Centro Italiano Aiuti all’Infanzia (CIAI), attiva dal 1968, che ha inviato un appello alla Garante dell’Infanzia e dell’Adolescenza, Carla Garlatti.

Marco Chistolini, psicologo e psicoterapeuta, direttore scientifico dell’associazione CIAI, ha sottolineato che la salute non è solo mancanza di malattia, ma anche equilibrio psicofisico e benessere personale, e che la Dad può essere pericolosa per questo motivo.


LEGGI TUTTO