Un’energia sconvolgente

Ecco un mondo piatto, fatto di terra, di polvere, di frammenti di decomposizione del passato, sempre identico in ogni suo punto nel tempo. È lo squallore, il vuoto, l’inconsistente, l’inerte, l’inutile, il privo di vita. Solo un’energia sconvolgente può generare la vita in questa massa amorfa. No, non nascerà mai nulla, mai un’idea, mai un pensiero se restiamo appiattiti sull’inerte, sul vuoto, sull’accettazione.

Scriveremo delle frasi, comporremo dei caratteri, canteremo dei canti, faremo delle case, ma saranno tutte uguali, tutte copie l’una dell’altra.

Il nuovo sorge solo col distaccarsi dalla terra sradicato da forze telluriche o da un fulmine di Zeus, o da una tempesta o una inondazione. Sempre ad opera di una Potenza.


LEGGI TUTTO