AL DI LA’ DEL BENE E DEL MALE

Relazioni di sintesi di Elisabetta Tirelli

Al di là del bene e del male, ovvero al di là della morale, della religione, della filosofia sistematica.

Come ogni libro di Nietzsche, anche Al di là del bene e del male è disseminato di aforismi nei quali traspare la genialità intuitiva dell’autore; in quest’opera, ripercorre tutti i temi fondamentali della maturità filosofica, prendendo inizialmente forma come prefazione di Così parlò Zarathustra.

L’elemento essenziale che sorregge la struttura dell’intera opera è il tema centrale delgrande dolore come esperienza che nobilita e umanizza; ma di quale grande dolore egli parla? Evidentemente di quello di cui ha bisogno un’anima per liberarsi dalle tradizioni, dai luoghi comuni, dalle opinioni, dai contenuti trasmessi dalle passate generazioni, necessario a sviluppare con se stessa un rapporto autentico.

E’ evidente che il grande dolore è al tempo stesso la vocazione di un’anima assetata di verità sull’uomo, un’anima che vive in solitudine, che partecipa alla vita degli esseri comuni, per trovare materia di riflessione.

Il contenuto del libro ci fa dunque riflettere sulla diversità tra gli esseri umani, l’interazione sociale, gli uomini comuni, “volgari”, e distingue in quattro parti fondamentali l’intera opera.


LEGGI TUTTO