L’umanesimo digitale è la nuova sfida per le attività di scuola e imprese

La necessità di una originale cultura politecnica. Sfida culturale e sociale, che economica. E sfida per i sistemi di formazione.

“L’industria è 4.0 se dialoga con le materie umanistiche. Dobbiamo puntare sulle digital humanities”. Domenico Siniscalco è uno degli economisti italiani più autorevoli. Studi alla London School of Economics, vasta esperienza internazionale (è vicepresidente della Morgan Stanley) ma anche una solida pratica politica e di governo (è stato ministro dell’Economia, oltre che direttore generale di quel ministero). Uomo di teoria e di pratica, dunque. Con un occhio particolarmente attento all’economia reale e alla finanza d’impresa. Insiste sulla centralità degli investimenti sull’innovazione e sulla manifattura high tech. in una intervista al Corriere della Sera/ Torino definisce l’importanza di alcune scelte culturali e formative, come base per uno sviluppo solido ed equilibrato della sua regione, il Piemonte e del sistema Paese.


LEGGI TUTTO

La tua filosofia di vita
può essere uno spunto di riflessione per tanti, condividila.


    Aiutaci a prevenire lo spam rispondendo alla domanda in numero