Per il 59% degli italiani l’intelligenza artificiale va regolamentata

Sondaggio: per il 51% porterà ad un calo dei posti di lavoro

La maggioranza degli italiani, il 54%, non è preparata sul tema dell’intelligenza artificiale.

Una percentuale ancora più alta, il 59%, pensa inoltre che la politica e le leggi dello Stato dovrebbero intervenire il più possibile, anche vietandone l’uso se fosse il caso, o comunque regolamentando la maggior parte dei casi di utilizzo. E’ la fotografia scattata da un sondaggio condotto da YouTrend per la Fondazione Pensiero Solido.

Sul fronte occupazionale, secondo l’indagine, tra gli italiani prevale in generale la percezione che questa tecnologia porterà ad un calo complessivo dei posti di lavoro: la pensa così il 51% degli intervistati, mentre per il 10% l’occupazione aumenterà e per il 26% i posti di lavoro resteranno più o meno gli stessi anche se cambieranno le mansioni.


LEGGI TUTTO

La tua filosofia di vita
può essere uno spunto di riflessione per tanti, condividila.


    Aiutaci a prevenire lo spam rispondendo alla domanda in numero