Il Periodo “assiale” ha prodotto la civiltà?

Estremamente interessante è il periodo “assiale”  che in un determinato lasso di tempo ha prodotto qualcosa di importante e di proficuo per il pensiero umano intorno ad una serie di personaggi che hanno donato all’umanità degli esempi di cui fruiamo tutt’oggi.

Durante il periodo assiale (800-200 a.C.) l’umanità evidenziò un avanzamento generale in tutti i campi che non ha paragone con altri periodi. Fu senza dubbio un risveglio che, se non fosse avvenuto, l’umanità non avrebbe colto il volto più profondo della coscienza come ispirazione per più alti scopi di altruismo, solidarietà e sviluppo interiore.

Infatti in questo periodo ci sono stati grandi sistemi filosofici-religiosi che sorsero in oriente ancora prima della filosofia greca – che solitamente incontriamo nei primi studi di filosofia – e ingenuamente teniamo in ombra delle figure come Confucio e Lao Tzu in Cina, l’induismo in india non che lo zoroastrismo in Persia e non ultimo il buddismo.

Sebbene queste filosofie orientali, che per molto tempo sono state messe ai margini dei nostri studi, mirassero sopratutto all’illuminazione, o alla salvezza dei mali dell’anima, e non fossero mosse da una visione scientifica attualmente sono riscoperte e valorizzate per trovare la cosidetta “cura di sé” basata su un’autoeducazione di tipo filosofico.

Non possiamo dire che la Filosofia greca non sia stata influenzata comunque dai temi delle filosofie orientali, per il motivo geografico che vede la Grecia in prossimità della colonie della Ionia (attuale Turchia) che come ben sappiamo erano già in un fiorente sviluppo di contatti e commerci con l’oriente.

Siamo convinti, che le prime voci della filosofia greca mirate alla ricerca del “principio primo” o arché cioè la materia dalla quale tutte le cose derivano e della quale tutte le cose permangono malgrado le trasformazioni, nonchè l’intrinseca legge che li governa, siano state influenzate da una serie di filosofie orientali che mettevano al primo posto la ricerca della propria interiorità rispetto alla ricerca scientifica.

 

La tua filosofia di vita
può essere uno spunto di riflessione per tanti, condividila.


    Aiutaci a prevenire lo spam rispondendo alla domanda in numero